Turismo attivo tra arte e natura

Dalla cura salutistica con l’acqua sulfurea, come facevano anche gli antichi romani, delle Terme di San Vittore, alla “scuola senza pareti”, è quanto propone questo itinerario, approfittando anche per visitare le Grotte di Frasassi e il Museo Speleopaleontologico Archeologico. Non secondario il sentiero di Monte Predicatore, tra pinete secolari, oggi divenuto una specie di area verde delle conifere, notissimo per la sua storia e l’aria balsamica che vi si respira, che degrada verso Lago Fossi, punto di ritrovo per il turismo itinerante, ricco di fauna acquatica e popolato dai germani reali.

L’Aula Verde di Valleremita

L'Aula Verde di Valleremita, è provvista di laboratorio e museo naturalistico e di un percorso didattico attrezzato che si sviluppa all'interno del bosco di Valdisasso. L'Aula presenta, nello spazio di appena un chilometro e mezzo (da quota 420 si sale a circa 600 m. s.l.m.), situazioni vegetazionali diverse: dal bosco a dominanza di carpino e orniello all'inizio del percorso, a quello dove prevale il faggio con alberi a volte secolari, in prossimità dell'Eremo, a quello con abbondanza di leccio, tipica pianta della macchia mediterranea, che si abbarbica alle quote più alte sulle coste rocciose di Monte Rogedano.
L'esposizione dei versanti e la morfologia della valle, rendono il luogo particolarmente interessante. La sua ricchezza naturalistica é stata fonte di ispirazione, a volte fantastica, a volte brillantemente reale delle opere di Gentile da Fabriano, in cui affiorano di continuo i paesaggi, la flora e la fauna della sua terra d'origine.
A 600 m di quota il percorso incontra l'Eremo di Santa Maria di Valdisasso dove agli inizi del XIII sec. soggiornò San Francesco. Per l'Eremo fu commissionato al pittore Gentile, dopo il 1405 da Chiavello Chiavelli, signore di Fabriano, il Polittico di Valleremita raffigurante l'Incoronazione della Vergine. L'opera è nella Pinacoteca di Brera a Milano ma una sua copia abbellisce l'antica chiesetta dell'Eremo custodita ancora oggi dalla comunità dei Francescani Minori.

Terme di San Vittore

Poste all’imbocco della Gola di Frasassi, a pochi metri dalla millenaria Abbazia di San Vittore delle Chiuse, nel cui cenobio è stato realizzato il Museo Speleopaleontologico Archeologico, hanno origini antichissime. Vi si praticano cure inalatorie, per la sordità rinogena, la balneoterapia, la fangoterapia, la balneo-fangoterapia, la massoterapia oltre ai trattamenti di estetica termale. Nella visita dello stabilimento, su richiesta, è possibile fare interviste agli ospiti per lo studio della loro provenienza, sui benefici che traggono dalle cure, sulla permanenza media e così via secondo un modello standard o secondo il piano di studi della scuola.

 
PROGRAMMA DI SOGGIORNO
 
Giorno 1
Ore
         - Arrivo, incontro con le guide, esame del programma
         - Trasferimento a Valleremita
               
13,00 - Pranzo al sacco sui prati

15,00 - Percorso didattico da Valleremita all'Eremo di
           S. Maria di Valdisasso

         - Visita sale museali e presentazione del percorso
         - Escursione guidata all'interno del bosco:
           descrizione dell'ambiente naturale con particolari
           riferimenti alla iconografia botanica del Gentile
         - Visione della copia del polittico del Gentile e
           incontro con la Comunità francescana dell'Eremo
20,00 - (cena e pernottamento)
Giorno 2
           Colazione
  9,30
- Partenza per Monte Predicatore
         - Trekking su sentiero CAI nell'Aula Verde delle
           conifere fino a Lago Fossi - attività ludiche
         - osservazione degli alberi e del volo dei rapaci
         - osservazione della fauna ittica del lago
13,00 - Pranzo
         - breve riposo
16,00 - Visita all'Abbazia Romanica di San Vittore
         - Visita al Museo Speleopaleontologico
20,00 - (cena e pernottamento)
Giorno 3
           Colazione
  9,30 - Visita dello Stabilimento termale e intervista
           con gli ospiti
         - passeggiata nella Green Way lungo il fiume
           Sentino, dal ponte romano alla fonte solfurea 
13,00 - Pranzo
         - Visita guidata alle Grotte di Frasassi

Quota di partecipazione individuale
per gruppi di 20 partecipanti

Giorno 1                                                  12,00 Euro
Giorni  1 e 2                                            68,00 Euro
Tre giorni                                              120,00 Euro
Note: Le quote comprendono ingresso ai Musei, i Laboratori didattici, le guide, la pensione completa in strutture di qualità. Non comprendono il pranzo al sacco del primo giorno. Gratuità: una ogni 20 paganti.
Materiali didattici e informativi sulle grotte e sul Parco Gola della Rossa e di Frasassi a tutti i partecipanti; un cofanetto con i volumi Guida al territorio dei Colli Esini e L'ambiente rurale, agli insegnanti.
 

Info e prenotazioni: COLLI ESINI incoming - tel. 0732 695207 - fax 0732 695247 - incoming@hesis.it